YouTube e i sottotitoli dei video nelle varie lingue

Oggi vi voglio parlare di una possibilità davvero interessante offerta da YouTube, ovvero quella di realizzare dei sottotitoli per i video.
Quando si tratta di creare un contenuto la lingua d’uso è sicuramente una scelta molto importante in quanto influenzerà non poco il tipo di pubblico che si avrà (e anche la quantità dello stesso).

Questa motivazione ha fatto in modo che molti creatori decidessero di optare per il più internazionale inglese rispetto alla propria lingua locale, penalizzandola, cosa che, alla lunga, non può portare ad altro che ad una svalutazione della stessa.

Con la possibilità di sottotitolare tutto è diverso.

Questo perché è possibile registrare il contenuto nella propria lingua, valorizzandola e di conseguenza scrivere traduzioni in tante altre, da un lato aumentando il proprio pubblico, dall’altro dando vigore anche ad altre lingue in quanto i loro parlanti avranno modo di trovare un maggior numero di materiale a loro comprensibile.

Come ben sapete io sono sempre per una politica di valorizzazione delle differenze invece che per un appiattimento delle stesse e penso che questa possibilità vada proprio in tale direzione.

Proprio per questo io e la mia ragazza abbiamo iniziato a sottotitolare i video presenti sul suo canale YouTube che ora presentano traduzioni in varie lingue, soprattutto inglese, francese, spagnolo ed esperanto (conto, da piemontese, di scriverne presto anche in occitano).

Ovviamente la riflessione nasce da YouTube per il discorso di questo canale, ma è chiaramente applicabile in qualsiasi settore ove può essere possibile l’uso dei sottotitoli, il messaggio è sempre lo stesso: portate avanti la vostra lingua con fierezza, non nascondetela e allo stesso tempo lavorate in modo che tutti possano comprendere i vostri contenuti valorizzando anche le loro parlate.

Ricordo, fra l’altro, che il sentire una lingua sconosciuta potrebbe anche crearne interesse e questo sistema potrebbe essere un ottimo modo per incuriosire varie persone alla propria parlata.

Detto questo vi lascio all’ultimo video pubblicato dove viene proprio accennato il discorso delle traduzioni.

P.S. Va anche ricordato che i sottotitoli sono un ottimo mezzo per rendere un contenuto disponibile anche ai non udenti.